Feed on
Posts

Tag Archive 'Microsoft'

The yogic geek

[en]

The methods of tracing and controlling our Internet activities have become constantly more varied and sophisticated. Cookies are probably the oldest method (since 1994) to trace – mainly for advertising purposes – the websites that are visited.

Governments, not only in dictatorships but also in Western countries control every piece of information that passes through the Net. One of the famous projects is Echelon, which gives access to every information sent on email, instant messaging and telephone. Beyond this, the police as well can have access to the data regarding Internet use in order to monitor users.

But on the whole we are accomplices to the information that we send. Google History keeps track of all the search we do on the Net. Google Desktop and similar services index everything that happens in our computer.

RSS readers like Google Reader know our interests by managing our subscriptions to blogs. Tracing cancellations and new subscriptions, it is possible for them to map the way our thoughts evolve.

As if this were not enough, we expose ourselves directly in social networking sites, forums, and blogs with our written words and our photos. Sometimes, we need this for getting an identity on the Net in exchange for some attention from others.

[/en][it]

Le tecniche di tracciamento e controllo della nostra attività su Internet sono sempre più variate e sofisticate. I cookies sono forse il modo più vecchio, fin dal 1994, per tracciare i siti che vengono visualizzati, perlopiù per scopi pubblicitari.

I governi, non solo dei paesi dove vige la dittatura, ma di tutto l’occidente controllano ogni flusso di informazioni che transita sulla rete. Famoso è il progetto Echelon, tra gli altri, che dà accesso ad ogni informazione mandata via email, telefono e instant messaging. Ad aggiungersi a questi, gli organi di polizia possono accedere ai dati di utilizzo della rete per monitorare gli utenti.

Ma perlopiù siamo complici delle informazioni che trasmettiamo. Google History tiene traccia di tutte le ricerche che eseguiamo in rete. Google Desktop e servizi simili indicizzano tutto quanto avviene sul nostro computer.

I lettori RSS tipo Google Reader conoscono i nostri interessi gestendo le nostre iscrizioni ai blog. Con le cancellazioni e le nuove iscrizioni possono tenere traccia di come si evolve il nostro pensiero.

Se non bastasse, ci esponiamo direttamente nei siti di social networking, nei forum, nei nostri blog con le parole scritte e con le nostre foto. A volte ci serve per darci un’identità in rete in cambio di un po’ di attenzione da parte di altri.

[/it]

(more…)

Read Full Post »

Linux is great but is no new paradigm

mechanic penguin

[en]

The Linux operating system and in general all the open source software are an important technical and social development as collaborative non-commercial projects.

Running apart from the Microsoft herd can allow one to be more creative and less commercial but it doesn’t make much difference if the direction is still the same. Linux looks more and more like Windows and I don’t see any substantial difference in how people approach and use a computer.

Still, the inner experience with Linux gives space for a more creative approach in the user experience, though limited mostly to the creativity of the attitudes which pertain to the linear and cause/effect paths to cognition.

[/en][it]

Il sistema operativo Linux, e in generale tutti i software open source, rappresentano un’importante evoluzione tecnica e sociale, in quanto sono progetti cooperativi e non commerciali.

Staccarsi dal gregge di Microsoft può aiutare a essere più creativi e meno commerciali, ma se la direzione resta la stessa, la differenza non è granché. Linux assomiglia sempre più a Windows e non vedo una differenza fondamentale nel modo in cui la gente usa un computer.

L’utilizzo di Linux dà spazio ad un approccio più creativo nell’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, tuttavia questa creatività è perlopiù limitata ad una modalità che ha a che fare con i percorsi lineari e di causa/effetto verso la cognizione.

[/it]

(more…)

Read Full Post »

Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0
This work is licensed under a Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0.