Feed on
Posts

Tag Archive 'cool-media'

Porn 2.0

<h1><a xhref="http://www.indranet.org/?attachment_id=93">cupid psyche</a></h1>[en]

The liberation to be internally free in having sex the way we feel like or to be free not to have it doesn’t come by merely acting out or by repressing the actual act, but by the level of awareness that we are willing to give our sexual needs, be them indulgence or asceticism.

With the pervasivity of porn we got desensitized towards sexual images and their relationship with our soul.  In this overwhelming input towards sex in society, a certain kind of independent porn could paradoxically reveal the vulnerable, human side and the connection with introspection.
[/en][it]

La libertà interiore di fare sesso nel modo che vogliamo, oppure di non farlo, non dipende dalla semplice espressione o repressione dell’atto sessuale in sé, ma dal livello di consapevolezza che desideriamo portare ai nostri bisogni sessuali, siano essi l’indulgenza o l’ascetismo.

Con il dilagare della pornografia ci siamo assuefatti alle immagini sessuali e al loro rapporto con la nostra anima. In mezzo a questo sovraccarico di input sessuali nella società, un certo genere di pornografia indipendente potrebbe paradossalmente rivelare un lato umano e vulnerabile, e un legame con l’introspezione.

[/it]

(more…)

Read Full Post »

Cool, hot media and gender attraction

Dali - A Couple with Their Heads Full of Clouds[en]

During these very hot days in Italy a lightweight article about media and gender relationships. Marshall McLuhan as a media analyst coined the terms hot and cool media.

Hot media are those media that express an analytical, precise and well-defined message. Most of the visual media, especially the high-definitions one, are hot media. The message conveyed by hot media usually doesn't need much participation from the audience. For instance a movie is hotter than television since has a higher definition. Other examples of hot media are radio, the photograph, a lecture.

Cool media are those media that need the participation of the audience. Comic books and cartoons are cool media since the audience has to fill missing details. A seminar is considered a cool media since it requires an active role of the participants.

[/en][it]

In questi giorni di gran calura, un articolo leggero sui media e i rapporti uomo donna. Lo studioso dei media Marshall McLuhan ha coniato le espressioni media “caldi” e “freddi”.

I media caldi sono quelli che trasmettono un messaggio analitico, preciso e ben definito. La maggior parte dei media visivi – soprattutto quelli ad alta definizione – sono media caldi. Il messaggio trasmesso dai media caldi di solito non ha bisogno di molta partecipazione da parte del pubblico. Per esempio, un film è più caldo della televisione, perché possiede una definizione più elevata. Altri esempi di media caldi sono la radio, la fotografia, una conferenza.

I media freddi sono quei media per i quali è necessaria la partecipazione del pubblico. I fumetti e i cartoni animati sono media freddi, perché il pubblico deve riempire i dettagli mancanti. Un seminario è considerato un media freddo, perché richiede ai partecipanti un ruolo attivo.

[/it] (more…)

Read Full Post »

Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0
This work is licensed under a Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0.